Direzione
Luisa Baldi, direttore dell’Accademia Teatro in Lingua Veneta
Ada Marcantonio, presidente dell’Accademia Teatro in Lingua Veneta

Accademia

Eleonora Fuser

La sua carriera artistica inizia nel ’75, in cui è tra i fondatori del gruppo TAG Teatro, che si specializza in tecniche di Commedia dell’arte, lavorando con Carlo Boso attore di Giorgio Strehler.
Nel 1981 partecipa alla Scuola di Antropologia Teatrale diretta da Eugenio Barba; in questa esperienza elabora tecniche a confronto tra oriente ed occidente, attuando un percorso di ricerca sul teatro popolare e producendo nel 1989 lo spettacolo Il Racconto dei Racconti, tratto da Lo Cunto de li Cunti di G.B. Basile, sintesi del suo percorso d’attrice che la vede sola in scena.
La sua specializzazione nella Commedia e nel Teatro Barocco, la porta a collaborare con diversi gruppi di Musica Antica soprattutto all’estero; insegna regolarmente al conservatorio di Brema in Germania.
Dal 1993 è attrice presso il Teatro Stabile del Veneto diretto da Giulio Borsetti; partecipa a diversi allestimenti per la regia di G. Emiliani: Chi la fa l’apetti, di Carlo Goldoni; Una delle ultime sere di Carnevale di Carlo Goldoni; Se no i xe matti no li volemo di G. Rocca, per la regia di Giulio Bosetti; la Guerra di Carlo Goldoni, per la regia di L. Squarzina; il Re Cervo di C. Gozzi, per la regia di E. Allegri..
Lavora sempre come attrice: con Il Teatro Stabile di Innovazione "La Contrada" di Trieste, diretta da Francesco Macedonio; con il Teatro Stabile di Bolzano per la stagione 2007.
Dalla stagione 2005/2006 ad oggi lavora come attrice presso il Teatro Carcano di Milano diretto da Giulio Bosetti. Ultimamente è stata la protagonista femminile di Sior Todero brontolon di Goldoni con la regia di Giuseppe Emiliani.

Nell’anno 1999-2000 collabora come docente con diverse realtà del territorio veneto, per un lavoro di ricerca su maschera, maschera al femminile, origine archetipo mito memoria. Realizza il progetto, Laboratorio-scuola di teatro con il Comune di Mogliano “Attore…si nasce?”. Cura la regia del laboratorio di Jesolo con l’associazione culturale “Compagnia gli Ingordi” realizzando il Canovaccio Spettacolo La Barca dei Folli ovvero i finti servi”.
Partecipa con il suo spettacolo al Festival delle Ville promosso da Moby Dick che per la stagione 99/2000 è promotore del riallestimento dello spettacolo Racconto dei Racconti.
Vince la medaglia d’oro come miglior attrice al Festival di Chiusino S. Galgano in Toscana. Cura la Regia e la riduzione teatrale dello spettacolo Il Delitto Onigo, con la compagnia “Il Satiro di Paese”.
Partecipa come attrice alla produzione di Anema sui cop di Luciano Caniato, poeta veneto, un dramma sull’emigrazione.
Realizza Festa per il Comune di Mogliano, Filanda Motta estate 2001; collabora come docente presso varie realtà semi professionali e non nel territorio regionale, nazionale ed estero. Collabora con Sandro Buzzatti, per la realizzazione di recital sulla poesia. Insegna al D.A.M.S. di Brescia, tecniche di Commedia dell’Arte.
Nel 2001 partecipa a La Spagnolas di A. Calmo, per la regia di Pier Mario Vescovo, docente di storia del teatro veneto al Ca’ Foscari di Venezia.
Nel 2002 lavora come regista a New York, per la realizzazione dell’opera barocca Anima e corpo di Cavalieri, con il gruppo musicale Continuo Collecive; inoltre realizza la 3^ edizione di “Attore …si nasce?”, partecipa alla produzione del Canovaccio Pantaleone, e la Burla di Pedrolino, all’edizione del 2002 di Per Filo e per Segno, alla rassegna teatrale La Forma del Racconto al Teatro Busan di Mogliano, e al Conservatorio di Brema realizza la regia della Callisto di Cavaglieri, con maschere di Commedia.
Nello stesso anno costituisce l’Associazione Culturale “Attore…si nasce?” per la realizzazione del progetto scuola di teatro a Mogliano Veneto.
Nel 2003 è attrice protagonista allo “Stabile La Contrada di Trieste”, nel ruolo di Felice nei Rusteghi di Carlo Goldoni.
Sempre nel 2003 realizza lo spettacolo Narrando l’Acqua, progetto dell’Associazione Culturale “Attore…si nasce?”, in collaborazione con il Comune di Mogliano Veneto.



Sitemap